Organizzazione di una sessione di teambuilding

La prima cosa da fare nell'organizzazione di una sessione di teambuilding è individuare gli obiettivi del cliente. Questi possono essere più o meno ambiziosi come possono avere diversi gradi di specificità: dall'aggregazione, coesione e conoscenza reciproca e tra settori diversi, allo spirito di squadra e senso di appartenenza.

La proposta che ne segue nell'organizzazione di un teambuilding deve aderire alle specifiche richieste ed adattarsi agli scopi concordati, ma deve anche mettere in conto diversi fattori che riguardano le caratteristiche dei partecipanti: sesso, età, ruolo in azienda, differenze funzionali e grado di conoscenza tra le persone.

Nell'organizzazione di un teambuilding non si può pensare di proporre attività altamente impegnative a livello fisico o che richiedono una reattività molto alta a persone non più giovanissime come è importante, al contrario, organizzare attività altamente energizzanti per gruppi giovani e dinamici.

L'organizzazione di un teambuilding varia anche in base al fatto che l'azienda e soprattutto i partecipanti abbiano già fatto un'esperienza di questo tipo. Bisognerà scegliere l'intervento e tararlo in base alle eventuali esperienze pregresse per non rischiare di ridurre l'interesse ed il coinvolgimento dei partecipanti e, di conseguenza, non suscitare le emozioni che il teambuilding dovrebbe scatenare.

In base alle caratteristiche delle persone coinvolte, l'organizzazione del teambuilding dovrà soppesare le giuste dosi di dinamismo, impegno fisico e mentale, ritmo, coinvolgimento ed impatto emotivo, divertimento e spensieratezza all'interno del format più adatto alle esigenze del cliente.